Mercoledì: tutti gli Easter Egg nella serie del momento

by Nina D'Amato
0 comment

Dopo avervi dato la nostra opinione sulla prima stagione di Mercoledì, vogliamo deliziarvi con alcuni easter egg e curiosità sulla serie record di Netflix.

La serie più chiacchierata del momento è sicuramente Mercoledì. Incentrata sulla piccola di casa Addams, la prima stagione è un vero e proprio tributo alla carriera di Tim Burton, ai racconti di Edgar Allen Poe e ai fumetti di Charles Addams.

Mercoledì è da settimane sulla bocca di tutti. Su Tiktok, infatti, spopolano fan edit, lipsync e reinterpretazioni dell’iconico balletto. Il suo tono macabro, le scenografie e la bravura del cast hanno conquistato il cuore degli spettatori, ma quanti di voi hanno colto tutti gli easter egg e i riferimeti ai film della famiglia Addams?

Gli omaggi a Tim Burton

Molti sono i riferimenti alla carriera cinematografica del regista Tim Burton. Nella caffetteria dove lavora Tyler, la Weathervanes, appese alla parete possiamo notare delle banderuole di metallo che richiamano i film di Burton: il cilindro di Willy Wonka e il Cavaliere senza testa di Sleepy Hollow, ma non solo, anche i topi nascosti nel negozio di tassidermia di Uriah’s Heap richiamano La sposa cadavere. Il mostro che terrorizza la città di Jericho, dai tipici tratti burtoniani, è stato realizzato prendendo ad esempio un disegno del regista stesso. I costumi scelti per la gara delle barche durante il torneo fanno riferimento a due celebri film della saga di Batman del regista: Catwoman e Joker. Nell’ufficio della preside della Nevermore Academy, invece, possiamo notare l’ultimo omaggio a Burton: la testa sulla scrivania è un riferimento a Beetlejuice del 1988.

I riferimenti alla Famiglia Addams originale

In un’intervista rilasciata da Mark Scruton, designer della produzione, è stato rilevato che molte delle facciate dei negozi della città di Jericho sono state rubate dai cartoni animati di Charles Addams. Oltre alla rivisitazione nostalgica dell’iconico schiocco di dita della sigla della Famiglia Addams, diventato la chiave per accedere all’ingresso segreto della Nightshades, molti sono i richiami ai vecchi film: vediamo quali.

Il ballo, interamente coreografato da Jenna Ortega, prende in prestito alcuni passi dalla Mercoledì della serie tv degli anni ’60. Durante la prima puntata quando ci viene presentato Pugsley legato con una corda e con una mela in bocca è un palese tributo al film degli anni 90. Inoltre nella serie vengono nominati quasi tutti i componenti dell’allargata famiglia, in particolare, la Zia Ophelia, sorella di Morticia, da cui prende il nome il dormitorio dove alloggiano Mercoledì ed Enid.

Un altro riferimento ai film è la scena in cui Pilgrim World viene incendiata, un’allusione al secondo film della famiglia Addams, dove Mercoledì incendia il palco durante la recita al campo estivo.

Edgar Allen Poe e i richiami cinematografici

I riferimenti cinematografici agli horror e ai thriller di certo non mancano. La preside Weems richiama, per stile e trucco, la protagonista del film Gli uccelli di Hitchcock. La scena del ballo in cui viene spruzzato del sangue si rifà alla celebre scena del film Carrie di Brian De Palma, tratto da Stephen King. Non potevano di certo mancare gli omaggi ad Edgar Allen Poe: oltre ad essere un fittizio ex allievo della Nevermore, troviamo molti easter egg su di lui. Partendo dal nome della scuola, un riferimento alla sua opera ‘Il Corvo‘, le statue, la coppa Poe in suo onore e la presenza dei corvi legati alle abilità psichiche di Mercoledì.

Quello ad Edgar Allen Poe non è l’unica allusione letteraria: c’è una citazione su Machiavelli nella prima puntata, presente solo in lingua originale, durante la scena in cui Mercoledì aiuta Tyler a riparare la macchina del caffè. Una reminiscenza a Mary Shelly è presente nella scena in cui la professoressa Thornhill consegna a Mercoledì il libro di Frankenstein, alludendo al tentativo della protagonista di ricollegare i pezzi delle vittime per risolvere il caso.

scritto da Nina D’Amato


Le foto presenti in questo articolo provengono da internet e si ritengono di libero utilizzo. Se un’immagine pubblicata risulta essere protetta da copyright, il legittimo proprietario può contattare lo staff scrivendo all’indirizzo email riportato nella sezione “Contatti” del sito: l’immagine sarà rimossa o accompagnata dalla firma dell’autore.

You may also like

Leave a Comment