1 ottobre, il punto della settimana: cos’è successo nel mondo?

di Emanuele Lo Giudice
5 Min.

Dall’Atlantico al Pacifico, il punto della settimana che si sta per concludere. Il mondo dal 25 settembre al 1 ottobre 2023.

Si conclude un’altra settimana e le notizie che arrivano dal mondo circolano più veloce di quanto si pensi. Spagna, Turchia e Slovacchia, che è successo fuori dai confini nazionali? Ecco il punto della settimana!

Spagna: a Murcia un incendio colpisce tre locali, si contano purtroppo morti e dispersi

Settimana

È di 13 vittime il bilancio aggiornato all’ultima ora che arriva da Murcia, in Spagna. All’alba di domenica 1 ottobre, infatti, un incendio è divampato dal locale « La Fonda », che si è poi propagato a due altri locali confinanti. Le vittime fino adesso accertate erano tutte presenti nel locale « La Fonda », dove si festeggiava un compleanno. Nonostante le fiamme siano state spente in prima mattinata, le operazioni di soccorso sono andate avanti per ore, essendoci ancora diversi dispersi. I dispersi, infatti, ammontano a 15.

Sembra che la causa sia stato un cortocircuito, che ha innescato poi l’incendio che ha distrutto strutturalmente i tre locali. Tutte le strutture coinvolte rischiano infatti di crollare a causa dei danni riportati. La regione ha intanto dichiarato tre giorni di lutto.

Turchia: kamikaze si fa esplodere davanti al Parlamento, Il Pkk rivendica

Settimana

Il Partito dei lavoratori del Kurdistan ha rivendicato l’attacco agli uffici del Ministero degli Interni turco, colpito da un commando di due uomini. I due terroristi si sono avvicinati con un veicolo commerciale, non riuscendo però a realizzare il proprio obiettivo. Ha sottolineato questo il Presidente turco Erdogan, parlando durante la riapertura dei lavoratori del Parlamento dopo la pausa estiva. Fortunatamente non vi sono vittime, ma due agenti di polizia sono rimasti feriti. Non è il primo attacco che il Partito dei lavoratori del Kurdistan sferra nella capitale turca, già negli anni passati ha rivendicato diversi attentati contro le istituzioni turche. L’evento non ha comunque fermato Erdogan dal criticare l’UE, la quale « non dovrà aspettarsi nulla da Ankara », soprattutto perché « ha tenuto la Turchia alle porte dell’Europa per più di 40 anni ». Parole forti anche nei confronti dell’adesione della Svezia alla NATO, che con il veto turco non può completare l’iter per entrare a far parte dell’alleanza.

Slovacchia: alle elezioni vince un filorusso

Settimana

È Robert Fico, già Primo Ministro per 3 volte, ad aver vinto le elezioni tenute in Slovacchia il 30 settembre. Fico, contrario agli aiuti all’Ucraina e simpatizzante di Putin, ha vinto con il proprio partito Smer-Ds il 23% dei voti. I liberali di Simecka finiranno all’opposizione, la quale già si è detta pronta a non permettere la formazione di un governo con a capo Fico. Il vincitore delle elezioni ha comunque sostenuto di essere pronto al mandato e che ci vorranno circa due settimane per concludere le negoziazioni. Fico ha ottenuto la maggioranza in parlamento, ma non costituzionale, dunque non potrà modificare il sistema costituzionale come è successo in Ungheria. Non a caso, Orban è stato uno dei primi a congratularsi con Fico!

Scritto da Emanuele Lo Giudice


Le foto presenti in questo articolo provengono da internet e si ritengono di libero utilizzo. Se un’immagine pubblicata risulta essere protetta da copyright, il legittimo proprietario può contattare lo staff scrivendo all’indirizzo email riportato nella “Contatti” del sito l’immagine sarà rimossa o accompagnata dalla firma dell’autore.

Articoli Correlati